Pulizia? Si, grazie!

Sì, lo ammetto, sono una maniaca della pulizia. Soprattutto negli ultimi anni, è diventato sempre più importante per me trovare il prodotto giusto. La selezione di quelli chimici, nei negozi, è incredibilmente varia, ma la mia esperienza personale mi porta sempre a preferire quelli naturali, che tra l’altro sono già nelle nostre case. Il mio preferito in assoluto, oltre all’aceto e al bicarbonato di sodio, è il limone – grazie alle sue proprietà naturalmente acide.

Il meglio del limone

Adoro il profumo dei limoni! Molte persone lo associano proprio al concetto di pulito. Forse è per questo che così tanti prodotti per la pulizia hanno questo come elemento predominante. Il succo di un limone ha un effetto detergente e disinfettante e può essere utilizzato in molti modi. Ecco quelli che preferisco:

Vetri splendenti!

Vetri, finestre e specchi si possono pulire meravigliosamente con il solo succo del limone. Mescolalo a circa 1 litro di acqua, pulisci le superfici con un panno e poi lucidale con un foglio di giornale.

Lavastoviglie e lavatrice

Invece del brillantante per la lavastoviglie, uso la scorza del limone. Prova mettendo del normale tè per la colazione con del succo di limone spremuto nel cestello. Programma un semplice ciclo di risciacquo e avrai un piacevole effetto: i piatti avranno un profumo delizioso.

Per coloro che non vogliono usare un ammorbidente, consiglio di usare il succo di mezzo limone spremuto prima del lavaggio. Provalo, la biancheria sarà meravigliosamente morbida, senza prodotti chimici. Un altro consiglio: il bucato bianco diventa davvero bianco se aggiungi il succo di mezzo limone al ciclo di lavaggio.

A chi non piacciono i formaggi puzzolenti? Ma che odore, poi, nel frigo! Prova con mezzo limone, vedrai che non solo fa sparire quello del formaggio, ma disinfetta e mantiene un buon profumo.

Addio batteri!

La battaglia contro il calcare si vince con il limone, sia in bagno che in cucina. Ad esempio, strofinando i bordi sporchi della vasca o della doccia con la scorza.

Anche gli scarichi possono essere puliti bene: in primo luogo, strofina con forza la griglia di scarico con un vecchio spazzolino da denti. Quindi inserisci una spessa fetta di limone all’interno e versaci sopra dell’acqua calda. I batteri scompariranno!

Si può togliere il calcare dal bollitore semplicemente inserendo alcune fette di limone e riempendolo di acqua. 12 ore dopo lo troverai pulito e decalcificato!

Il buon vecchio tagliere può essere pulito dai germi solo strofinando la superficie con mezzo limone, lasciandolo agire durante la notte.

I contenitori in generale, a volte prendono un odore sgradevole con il tempo. Mescola il succo di un limone con un po’ di bicarbonato di sodio e acqua, strofina il ​​contenitore e lascialo riposare durante la notte e risciacqua il giorno successivo. Addio cattivi odori!

Per tutti coloro che non sono (ancora) riuscita a convincere con il mio entusiasmo per il limone, ricordo che ha anche altri ameni utilizzi, come Gin Tonic o Cuba Libre 😉 Alla prossima!

Close
Close