Introducing Montenegro

Introducing Montenegro

Per la fine di aprile, ci avventuriamo verso una nuova destinazione e, con il Falkensteiner Hotel Montenegro a Budva, scopriamo una delle destinazioni turistiche emergenti d’Europa.

Cosa dovrei assolutamente sapere su questa destinazione così di tendenza? A quali attività mi posso dedicare e come arrivo a destinazione? Con il seguente articolo del blog risponderemo esaurientemente a queste e ad altre domande.

Quanto tempo ci vuole per arrivare in Montenegro?

Chi lo avrebbe mai detto! Con un volo diretto da Vienna o da Monaco ci vuole solo un’ora e mezza. Anche da Hannover, da Francoforte e da Düsseldorf ci sono voli diretti che atterranno agli aeroporti internazionali del Montenegro di Tivat (TIV) e di Podgorica (TGD). Oppure, puoi scegliere un volo per l’aeroporto di Dubrovnik in Croazia.

Da lì, puoi arrivare rapidamente a destinazione con un’auto a noleggio, oppure puoi scegliere di viaggiare con la tua auto attraversando la Croazia o prendendo il traghetto da Bari.

Chi viaggia in auto, deve però rispettare i limiti di velocità locali: 100 km/h sulle autostrade, 80 km/h sulle strade statali e 50 km/h (o come segnalato) sulle altre strade. Ti consigliamo vivamente di rispettare questi limiti perché tendenzialmente nel Montenegro i controlli relativi al rispetto del Codice della Strada sono piuttosto severi. Ad esempio, passare con il semaforo rosso potrebbe comportare il ritiro della patente.

Ho bisogno di un visto per la mia vacanza in Montenegro?

No, è sufficiente un passaporto in corso di validità. Un permesso di soggiorno è necessario solo dopo 90 giorni di permanenza.

Altra cosa buona a sapersi: dal 2002, in Montenegro si può pagare in euro anche se lo stato non è (ancora) membro dell’UE. Non dovrai quindi preoccuparti di recarti in un ufficio di cambio.

Che esperienze posso fare in Montenegro?

Con una superficie di 13.812 km², il piccolo stato balcanico è solo leggermente più grande del Tirolo e un po’ più piccolo dello Schleswig-Holstein, eppure il Montenegro offre una varietà di paesaggi da vedere e “cose da fare” che di certo vorrai inserire nel programma della tua prima vacanza. Infatti, sulla costa lunga quasi 300 km, hai a disposizione 70 km di spiagge, incorniciate da innumerevoli baie. Una delle più belle è sicuramente la spiaggia di Bečići, che si estende per ben 1,8 km ed è lambita da acque turchesi e cristalline. Ideale per prendere il sole, ma per chi vuole una vacanza più attiva sono disponibili moto d’acqua kayak e pedalò a noleggio. Anche i sub e gli amanti del kitesurfing torneranno a casa soddisfatti da questa destinazione.

Nell’entroterra, ci sono laghi e parchi nazionali (addirittura 5!) che modellano il paesaggio. Troverai non solo cime oltre i 2000 metri, ma anche impressionanti cascate e una delle poche foreste pluviali d’Europa. Vedrai una natura maestosa e pressoché incontaminata, da esplorare con escursioni via terra o acqua e che ti offre una grandissima e genuina biodiversità.

Da ultimo, ma non per importanza, abbiamo le numerose città storiche che devono assolutamente essere incluse nel programma del tuo viaggio. Prima fra tutte, Budva, una delle città più antiche dell’Adriatico con una storia che è iniziata circa 2500 anni or sono. Edificata su una penisola, è caratterizzata da una riuscita combinazione di viuzze pittoresche, tipici tetti di tegole rosse e dal fascino di piccoli bar e negozi. Lunghe passeggiate lungo le mura della città, una visita alle antiche chiese e la vista dal tetto della cittadella… L’incantevole centro di questa città costiera merita sicuramente una visita.

Cosa non devo assolutamente perdermi?

Le tante proposte lasciano poco spazio alla noia. Quello che non devi assolutamente perderti è Sveti Stefan. Questa piccola isola privata, collegata alla terraferma tramite uno stretto ponte, è diventata una delle località più fotografate del paese. Anche se l’accesso senza limitazione è consentito solo agli ospiti che soggiornano all’Aman Resort, la cena in uno dei ristoranti dell’hotel consente una visita alla portata di tutti. Già solo la vista di Sveti Stefan dalla costa è fantastica.

 

Un altro scatto fotografico molto amato è la statua in bronzo di una ballerina, che si ammira dalla passeggiata che collega il centro storico di Budva alla spiaggia di Mogren. Come la famosa statua di Copenaghen, è chiamata la Sirenetta di Budva.

Chi vuole davvero assaporare il fascino del Montenegro, potrà anche gustare una fresca birra Niksicko all’ombra di uno dei numerosi Konobe (piccoli ristoranti costieri che costeggiano le passeggiate sulla spiaggia) con vista sul mare. Mentre in questo paese il pranzo è solitamente più modesto, per esempio una pita ripiena di formaggio di pecora o carne, la cena può essere estremamente abbondante, anche in vacanza!

Cosa devo mettere in valigia?

Considerando le numerose possibilità escursionistiche, sportive o semplicemente di relax, il “cosa mettere in valigia” dipende molto da come vuoi trascorrere la tua vacanza.

In generale, l’estate sulla costa del Montenegro è calda, molto calda, veramente calda, e avrai bisogno di una sufficiente protezione solare. Un cappello o un berretto che ti protegga dal sole è necessario quanto il costume da bagno. Per una vacanza al mare sono adattissimi anche maggio, giugno e settembre, ma ricordati di portare una felpa per le serate più fresche o per un’escursione in montagna.

Se ti piace stare all’aperto, ricordati scarpe da ginnastica o da escursione, indispensabili per una visita in uno dei Parchi Nazionali o una corsa mattutina sul lungomare. E se non ti vuoi perdere una visita al Casinò dell’Hotel Montenegro, metti in valigia un completo da sera più elegante.

Close
Close