10 libri da non perdere sul tema viaggi

Viaggiare è una delle attività preferite da tutto il genere umano, fin dalla notte dei tempi. Mossi da spirito di necessità, di scoperta e di conquista, gli uomini hanno sempre viaggiato ed accanto a loro gli scrittori hanno sempre prodotto opere che hanno influenzato il modo di viaggiare o le mete da raggiungere, aprendoci la mente verso tutte le dimensioni di questa meravigliosa attività. Pensiamo, ad esempio, ai tanti romanzi di Salgari che ci hanno fatto sognare le isole del Borneo, oppure a “Nelle terre estreme” di Jon Kakauer da cui è stato tratto il film “Into the wild”: da un lato c’è l’approccio alla descrizione di luoghi esotici che diventano protagonisti di avventure che all’epoca erano davvero un sogno per tutti; dall’altro lato, c’è un approccio più introspettivo che apre le porte ad una dimensione intima e personale del viaggio. Per mantenere in esercizio la mente, e viaggiare tra luoghi meravigliosi sia geografici che dell’anima, vi suggeriamo questi 10 libri.

1) On the road di Jack Kerouac

Questa opera è considerata il manifesto della beat generation e propone per la prima volta un punto di vista sul viaggio, molto legato allo spirito dell’epoca, giovane e ribelle, in contrasto con le convenzioni sociali e alla ricerca della libertà. Un viaggio da New York verso ovest in autstop e autobus, alla ricerca di esperienze sempre diverse e nuove.

2) Oltre i confini del mondo – Magellano e la circumnavigazione del globo di Laurence Bergreen

Il 10 agosto 1519 (Leonardo da Vinci era morto da tre mesi) Ferdinando Magellano salpava da Siviglia, per aprire una via occidentale verso le Indie: secondo lui, anziché circumnavigare l’Africa, si poteva raggiungere l’Oriente andando per mare verso ovest. Magellano morì durante la spedizione, comunque dopo aver trovato quel passaggio che porta il suo nome. Come annotò Antonio Pigafetta, cronista di bordo, “completammo il circuito del mondo da ovest a est”. L’impresa avrebbe cambiato la storia e la geografia, oltre al modo di viaggiare.

3) Old Calabria di Norma Douglas

Quello che viene definito il miglior libro di viaggio sulla Calabria, è stato scritto dall’inglese Norman Douglas che fa un resoconto della sua visita nel sud del paese, in particolare nella regione punta dello stivale tra il 1907 e il 1911. Un racconto emozionante che spalanca le porte di un sud già fonte di interesse per viaggiatori e scrittori, fin da quell’epoca. La Calabria ed il sud li potrete scoprire a partire dal nostro Falkensteiner Club Funimation Garden Calabria.

4) Guida sentimentale di Venezia di Diego Valeri 

Un nuovo approccio per conoscere Venezia, una guida per lasciarsi andare alla scoperta un po’ casuale della Serenissima, che comunque porta tanta soddisfazione perché riserva più sorprese e consente di conoscere in ogni suo angolo la bellissima città lagunare. Come dice l’autore stesso “beati quelli che non sanno quel che fanno, ossia dove vanno, perché a loro è serbato il regno di tutte le sorprese…”. Venezia può essere visitata comodamente anche a partire dal nostro Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo.

5) Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne

Perché non fare un tuffo nel passato e rileggere un grande classico della letteratura d’avventura e di viaggio come quello di Jules Verne? La scommessia di Phileas Fogg insieme al suo fidato Passepartout sono sempre affascinanti, anche ai nostri giorni, perché ci mostrano non solo esperienze incredibili ma anche un approccio fortemente analitico ed enciclopedico verso il viaggio, visto come momento di arricchimento culturale.

6) Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams

Un libro del 1979 di fantascienza umoristica che tiene il lettore incollato al libro e si fa leggere anche tutto d’un fiato, se questo genere fa per voi. Un’avventura rocambolesca e divertente, viaggiando in un universo formato tascabile in cui un “trascurabile pianeta verde e azzurro” rischia di essere cancellato per volontà di popolazioni dello spazio più evolute rispetto agli umani. Da ridere e fa riflettere. 

7) Pyongyang Blues di Carla Vitantonio

Una proposta molto originale: questo libro parla degli anni in cui un’italiana ha vissuto nel paese più misterioso e chiuso del mondo, rivelandoci aspetti e retroscena davvero inattesi. Un modo per vedere oltre il confine quasi invalicabile della Corea del Nord e scoprire un mondo che non conosciamo, se non per quanto ci raccontano i media.

8) In Sardegna non c’è il mare di Marcello Fois

La Sardegna dell’entroterra, quella fatta di storie e luoghi che noi non conosciamo. Un titolo che è tutto un programma ci invita alla scoperta dell’isola più segreta ed impenetrabile, che vale la pena conoscere e visitare. Magari a partire dal nostro Falkensteiner Resort Capo Boi.

9) Un indovino mi disse di Tiziano Terzani

Il titolo viene dalla predizione di un indovino cinese che invita l’autore a non prendere aerei per il corso di un intero anno, visto che rischia di morire in un incidente. Quale migliore occasione, per un corrispondente in Asia, di attraversare il continente in maniera alternativa? E ciò che si apre agli occhi dell’autore, diventa letteratura di viaggio pura.

10) Strade blu di William Heat-Moon

Qualche tempo fa, se prendevi una cartina degli Stati Uniti d’America avresti visto le varie strade che attraversavano il paese indicate in rosso ed in blu. Quelle in rosso erano le più trafficate e battute dalla massa. Quelle in blu collegavano posti e luoghi al di fuori dei classici circuiti. Sarà bello – per chi ancora non l’abbia fatto – seguire William Least-Moon alla scoperta di un’America sconosciuta

© TEA
© Einaudi

Come per l’articolo sui film, non si tratta di una classifica ma di suggerimenti, e vi saremmo grati se commentaste il post su Facebook con ulteriori proposte.

Close
Close